go to gallery

Promozione turistica, ecco una nuova guida sulla pittura bellunese

Il nuovo lavoro e' curato da Emanuela Rollandini in un contesto di rivalutazione critica dell'arte del XIX secolo

BELLUNO - Proseguendo nell'obiettivo della valorizzazione del proprio patrimonio culturale, la Provincia di Belluno ha realizzato una nuova guida sulla pittura dell'Ottocento nel bellunese e sui suoi protagonisti. Dopo le monografie dedicate a Placido Fabris nel 2004, a Ippolito Caffi in occasione della mostra del 2005, il nuovo lavoro e' curato da Emanuela Rollandini in un contesto di rivalutazione critica dell'arte del XIX secolo. Il volume e' intitolato "La pittura dell'Ottocento nel Bellunese - Itinerari" e si propone come vera e propria guida per accompagnare il visitatore all'interno di musei, ville, palazzi e chiese, per conoscere un patrimonio straordinario, talvolta relegato a contesti periferici e inaspettati, tali da offrire al nostro sguardo vere e proprie scoperte. La scelta di soffermarsi sugli artisti maggiormente rappresentativi riesce a dare conto della ricchezza e della varieta' delle proposte, sia nell'ambito sacro, sia in quello profano, attraverso una proposta di visita che si snoda attraverso sei itinerari, ognuno strutturato per essere percorso nell'arco di una giornata. In un piu' ampio contesto di rivalutazione critica dell'arte del XIX secolo, questa guida si offre come uno strumento agile per avvicinarsi agli autori e alle opere del nostro territorio, attraverso l'analisi dei singoli dipinti, mettendo in luce scelte stilistiche e contenuti, spesso strettamente connessi con i desideri e la volonta' della committenza. La pubblicazione, gia' disponibile per la vendita nella sezione "Guide" dell'e-commerce sul sito Internet della Provincia – www.provincia.belluno.it -, verra' presentata dall'assessore alla cultura Claudia Bettiol e dalla curatrice Emanuela Rollandini venerdì 15 febbraio 2008 alle 18 in sala Affreschi di palazzo Piloni.